Devo ad Amelia, la mia maestra di scuola Elementare, il profondo rispetto per l’ambiente, per la natura e per tutto ciò che ci circonda; quotidianamente lei sensibilizzava le nostre menti ancora acerbe, verso gli scempi che l’uomo stava già facendo in quegli anni, cercando di sviluppare in noi un atteggiamento rispettoso verso ogni forma di vita.

Il non spreco, il riuso, il riciclo, il mangiare cibi sani di cui si conosce la provenienza, ereditati anche dalla mia famiglia, mi hanno accompagnato da sempre e sulla base di questo mio stile di vita, è nata l’idea di un negozio che incarnasse i miei principi.

Nel corso di questi 6 anni è stato difficile far passare un messaggio così diverso e ancora poco radicato in questa nostra realtà, ma non ho mollato sia per caparbietà che per la forza che mi avete dato voi clienti, voi che condividendo la mia filosofia, avete scelto La Spesa Sfusa.

Questa condivisione, fa si che si instauri con i clienti, una sorta di fidelizzazione umana più che commerciale, un rapporto di condivisione ma anche di confidenza e di amicizia, e di questo vi ringrazio.

La parte più difficile di questo lavoro è senz’altro la selezionare dei prodotti , prima delegata alle Fiere del settore ( alcune molto interessanti ) ora soltanto alla valutazione diretta del prodotto e della passione, dell’entusiasmo con cui un’azienda ti racconta di se. Spesso i piccoli produttori non hanno la forza economica per farsi pubblicità e non sempre è facile trovarli.

Cercherò di migliorare nella cura e nella ricerca dei prodotti, cercherò di offrire sempre più informazioni e servizi e sopratutto di non mollare mai!