Da bambina mi piaceva leggere le fiabe

mi nascondevo nel fienile

in compagnia del mio gatto

con un vecchio libro di racconti

e complice il silenzio della campagna

iniziavo a sognare.

Quando mi stancavo di leggere, chiedevo ai miei nonni

di raccontarmi qualcosa

di solito erano episodi

della loro vita durante la guerra,

momenti drammatici raccontati con l’orgoglio di chi ce l’ha fatta.

 

Oggi, che sento il peso di tanta responsabilità

sulle mie spalle,

vorrei tornare bambina, andare su quel fienile

e ricominciare a credere che tutto andrà bene,

poi scendere,  incontrare lo sguardo dei miei nonni

per ritrovare la forza, di chi non si

stancava mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.